TERRA BATTUTA

One two three four,

five six seven.

Good children go to Heaven

R.R 1984

Tu che fai?
Il giocatore di tennis, gioco a tennis e mi alleno nudo.
Per una pallina gialla e tanto amore su campi colorati.
E sudo.

Io invece lavoro faccio procreo e mincazzo
e guardo la tv  sperando di vederti toccare,
sperando di sognarti spostare la pallina gialla
in un punto in cui nessuno andrà mai a cercare

E tu  che fai?
Io faccio la ragazza
faccio la ragazza che pulisco il culo ai vecchi
Vecchi non miei, vecchi che non me ne frega un cazzo
quando stiro.
Vecchi che poi mi ci affeziono
come alle bambole di pezza
e li vizio e aspetto che poi muoiono.

Dovere di sconosciuto.

Faccio questo, dalla sera alla mattina.
In memoria di me.
Sperando dentro che collassi,
sperando  che sia solo un buco nero cheil resto trascini dentro
che sia solo un film dove io sono sul letto e guardo.

Moralismo? Nononono.
Basta che poi non parliamo di piercing, di canne
di statistici, di grafici,
di vita e di morti miracolose
di diritti civili di alcol di stato
che prima ti mette il diritto e poi te lo toglie,
di scegliere di mettersi le mutande o no la notte.

O di assassinare gli assassinatori.

Come ci fosse una morale comune per la guerra all’uccidersi.
Quotidianamente.
Come  ci fosse una cura più adatta di un’altra
alla volontà di riempirsi.
Al quotidiano piacere di estinguersi.

Annunci

Una risposta a “TERRA BATTUTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...