I SI e i NO del Rasoio

Elenco dei Sì e dei No che diciamo oggi, in questa fine 2010, anno di svolta per il paese e per la nostra città.

———–

Dico Sì alla curiosità, all’impegno sociale – di qualunque tipo esso sia – e al tempo passato con gli amici, quelli veri.

Dico No a chi non prende posizione – oggi non è più possibile continuare a pensare solo a se stessi – all’ignoranza che genera intolleranza e a chi non ha il coraggio di prendersi le proprie responsabilità.

Baldoni Fabio

———–

Dico SI a tutte le cose fatte col cuore, perchè dove c’è convinzione non esistono rimpianti.

Dico NO a tutte le cose banali, perchè aumentano la stupidità e sono una rinuncia alla bellezza.

Dico SI al Piacere in qualunque forma si presenti perchè come diceva Andrea Pazienza “La Giovinezza è un perenne amare i Sensi e non pentirsi”.

Dico NO all’aborto perchè è una rinuncia al futuro.

Dico SI alla verità perchè saper dire la verità rende liberi e saperla accettare ti permette di cambiare il mondo

Dico NO alle CAZZATE che ti fottono il cervello e ti trasformano in un FUNGO.

Marcello Africano

———–

Dico Sì all’impegno e alla passione, che ci permettono di andare avanti, giorno dopo giorno, con i progetti della nostra vita, per quanto difficili o banali essi possano essere.

Dico Sì all’unità delle persone: da soli non arriveremo da nessuna parte, solo lottando, parlando, ridendo e progettando il futuro insieme si può arrivare a risultati concreti.

Dico Sì al confronto diretto, quello che si raggiunge con la massima elasticità mentale, perché permette di arricchirci e di conoscere diversi punti di vista che da soli non avremmo mai raggiunto.

Dico No alla paura che ogni giorno ci infondono attraverso telegiornali e riviste, perché si arriva al punto in cui non si sa più in cosa credere, e nel dubbio ci si chiude nel proprio mondo.

Dico No alla paura del diverso, che è la più grande forma di ignoranza: tutti siamo diversi, e per fortuna.

Dico No alle chat e agli sms: quando vuoi parlare con un amico, guardarlo negli occhi mentre dice qualcosa è quanto più prezioso si possa avere.

Valentina Camac

———–

Dico sì alla Libertà di chi si espone alla tempesta, al vento e alla pioggia delle critiche.

Dico sì al Coraggio di chi dice la Verità dall’inizio alla fine, senza mezzi termini, censure o compromessi, perchè sa che negare la Verità ad un amico è più grave che negargli l’affetto.

Dico sì a quell’equilibrio meraviglioso che permette di suonare, parlare, cantare, ridere, correre, gridare e sentirsi perfettamente in pace, al posto giusto e al momento giusto, con una forza potenziale devastante nascosta sotto strati e strati di inutili vestiti.

Dico no ai castelli di carta e a quelle bolle di sapone che scoppiano e generano esplosioni irreparabili.

Dico sì alla mia Modena che scoppia.

Dico no a chi la fa tacere.

Eugenia Carro

———

Dico SI’ a chi ha il coraggio delle proprie idee, le fa esplodere sulla rete o sulla carta stampata o semplicemente per strada, perché quelle stesse idee, se ricche di sostanza, sono la sola cosa che rimane e sconfigge il tempo e ogni contingenza.

Dico NO ai malpensanti e a chi parla il “politicamente corretto”, perché se non ci fidiamo più l’uno dell’altro è solo colpa loro che non dicono ciò che pensano e dicono ciò che non pensano.

Dico SI’ a chi rimane e a chi torna qui dopo aver soddisfatto la propria curiosità, perché vuole onorare prima di se stesso la storia e la terra da cui proviene .

Dico NO a chi se ne va per trovare la terra promessa e si vende all’offerta migliore.

Dico SI’ a chi non smette mai di cercare la bellezza, poiché nel tendere ad essa, la produce: con la prorompenza dell’arte, con il rigore dell’osservazione scientifica, con la pazienza del lavoro manuale, con la generosità dell’impegno politico e sociale.

Dico NO a chi confonde la pace con l’indifferenza, perché chi fa la pace sa ascoltare e sa mettere da parte il proprio orgoglio per dare dignità alla parola di tutti.

Dico SI’ a questo morente 2010, che se ha fatto crollare tante cose nelle nostre già fragili esistenze, ha di certo rafforzato quelle che amiamo davvero.

 

Claude Cavazzuti

———–

Dico Si’ agli studenti che non si arrendono di fronte all’arroganza del potere continuando ad immaginare un paese diverso.

Dico NO ai Gasparri e i La Russa che continuano a fomentare un clima di paura che ci rende tutti più diffidenti.

Dico SI’ alla spontaneità di un sorriso e alla capacità di perdersi nella bellezza del mondo.

Dico NO a chi accecato dal concetto dell’utilità, del profitto personale e dello strapotere dei potenti non è capace di cogliere le altre dimensioni del vivere come l’amicizia, l’amore e la solidarietà.

Dico SI’ all’impegno spinto dal sogno.

Dico NO all’impegno scelto per incapacità di sognare.

Monaco Enrico

——–

ilrasoio

Speriamo di ricevere presto – nell’area commenti – i vostri e No, perchè quest’elenco sia di buon auspicio per il nuovo anno.

Annunci

4 risposte a “I SI e i NO del Rasoio

  1. aggiungo un no ai rasoi che tagliano alla cieca, sfrondando le cime giovani del futuro, lacerando vene già aride di sangue, sfregiando i quadri visibili dalle nostre finestre (e non si parla di Fontana), che si saziano di loro stessi, narcisi della loro voce…

    offro un si per quei rasoi che in controtendenza si fanno riflessi di idee (vecchie e nuove non importa), che affilano le parole senza violentarle, che lottano per la bellezza, sia essa un verbo, una scala, una mano callosa o il desiderio di essere, insieme, incondizionatamente…

    Fate a modo e state allegri
    R.

  2. Dico SI al Tempo e alla capacità di utilizzarlo senza sprecare una vita intera affermando che non ce n’è abbastanza. Dico SI al coraggio e alla paura nell’utilizzare il proprio tempo per conoscere, capire, cambiare, partire per poi ritornare..

    Dico SI alla percezione e alla Vista, all’arte, alla sensazione, alla voglia, al desiderio, al contatto fisico che cerca pelle.

    Dico SI alla curiosità e alla meraviglia, perchè senza di esse.. senza il coraggio di farci travolgere da esse, siamo davvero poca cosa.

    Dico NO agli Ignavi, alle banderuole, a chi è talmente privo di personalità da doversi riempire a tratti con quella di altri e altri e altri ancora.

    Dico NO all’oppressione, alla censura, alla costrizione, all’imposizione, all’ignoranza volontaria che è unica chiave per potersi omologare alla massa di stolti che vaga come una masnada di zombies per le strade.

    Dico NO alla compravendita di coscienza, di voti, di anime, di favori.

  3. Dico SI alla consapevolezza di chi sa di vivere su un pianeta che vive, di chi sa di essere frammento di una realtà più vasta, in eterno movimento. Perchè da questo viene tutto il resto.

    Dico SI a chi scopre il Diverso dietro l’angolo, fra fra le strade del noto e del conosciuto e non ha paura di incontrarlo e di stringergli la mano. Perchè Dietro ogni maschera vi è un altro essere umano.

    Dico SI a Modena, frammento di mondo, provincia della provoncia, e insiem centro e ombelico del mondo, perchè città natia, o posto dove ci accade di vivere. E allora questo infimo del mondo, diventa il Nostro mondo, un arco teso fra loco e globo, fra particolare e universale.

    Dico SI (l’ultimo) a chi ha il coraggio di vivere senza dei in cielo e idoli sulla terra, senza per questo perder fiducia nella vita, nelle persone, e nella bellezza che ci attraversa e ci circonda.

    Dico No all’apatia che ci congela nell’indifferenza e rende impossibile ogni sfida, crescita ed evoluzione. Ci vuole coraggio, oggidì, per far la differenza.

    Dico No a chi dice “Impossibile!”, prima di aver provato.

    Dico No, a queste belle parole, se rimangono vuote e asettiche, non vissute dal di dentro e quindi prive di valore. e Dico Sì, invece, se le facciamo nostre, riempendole di vita e condividendole con gli altri, che è l’unico modo per lasciare un solco sul campo arido di questa Terra.

  4. Dico SI a chi sa sporcarsi le mani per aiutare gli altri con progetti concreti, senza sprecarsi in parole di rammarico.

    Dico NO a chi non sa scegliere, a chi non conosce la bellezza di rinunciare al superfluo per un obiettivo importante e che vorrebbe tenere tutto per sè, perchè possa scoprire la ricchezza del condividere.

    Dico SI a chi crede che il futuro siamo noi e le cose per cui ci impegniamo. A chi non rimane invischiato nella paura e sa ancora sognare.

    Dico NO all’indifferenza di chi si estranea da tutto per non perdere nulla.

    Dico sì all’amore che stravolge la vita.

    Dico NO ai sentimenti facili e poco rischiosi.

    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...