Visione in Mente 2011 – Posti (quasi) esauriti di Andrea Forti

“Ciao, entra, accomodati!”.

Ma come, mi dà già del tu che nemmeno mi conosce? Ok che devi verificare se so socializzare, l’ho letto nelle varie guide ai colloqui, lo fai per vedere la mia reazione, ma io non ti ho mai visto e onestamente non mi va di dare certe confidenze ad una persona. E poi, sei anche più giovane di me, dovresti darmi del lei per rispetto! Ora cosa faccio? Se le do del lei penserà che voglia tenere le distanze e non sappia stare in un ambiente a contatto coi colleghi, ma se poi col tu si risente per averla trattata da pari? Cerca di rimanere sul vago, Andrea, ricordati! E ricordati di guardarla negli occhi!

“B-b-buongiorno… Bell’ufficio, signora”.

Cazzo, signora no! Figurarsi se ha anche solo il ragazzo, non vedi che non ha nemmeno anelli al dito? Fai attenzione, ora arriva per stringerti la mano, ricordati: energica ma non troppo, e asciugatela che sei tutto sudato!

“Cavoli, che mani fredde!”

“Eh, fuori, il freddo… Alle mani, già!”.

Ok, è finita… Devo recuperare terreno! Cosa diceva quell’articolo… Per ricucire il rapporto, individua qualcosa nella stanza e parla di quello, ma cosa c’è in giro… Solo raccoglitori e fogli!

“U-un computer! E’ un mezzo necessario al giorno d’oggi, non trova? Secondo me senza macchine non vivremmo, lo sa che lo so usare bene? Ho anche studiato il pacchetto Office, ho una conoscenza buona… Buona, cioè, volevo dire ottima!”.

“… Bravo. Raccontami un po’ di te”.

Perfetto, bravissimo, l’hai in pugno, ora ricordati quello che hai imparato, e stavolta non incespicare!

“Beh, che dire, sono una persona solare, estroversa… Sa stare in gruppo, risolvere i conflitti, attitudine al lavoro… Di me dicono che do il meglio di me sotto pressione… So individuare i problemi…”

“Bene, ora dim…”

“Ah poi so ascoltare le persone e non prevalicare, anche se quando ho idee buone cerco di proporle con convinzione!”

Non manca nulla, vediamo, cavoli, stavo per dimenticarmi della parte fondamentale. Sta scrivendo, oddio dalla calligrafia pare nervosa… Le mani!  Non tenerle conserte! Segno di insofferenza! Abbassale, stupido! Cavoli, mette le crocette tutte da una parte, speriamo sia quella giusta! Mi guarda, guardala negli occhi!

“Ok, ora le solite domande, sai mi tocca farle, non vorrei fossi pericoloso per gli altri. Attualmente fai uso di droghe?”

“No, NO! Mai fatto, non sono di quel tipo di persone lì, sono responsabile! Sarei perfetto per questo posto! Nemmeno mi capiterà mai, sai, leggo i giornali, mi informo dei pericoli! Per me e per gli altri, no davvero questo mai! Nemmeno bevo!”

“Bravissimo, ora fammi leggere le altre schede che ho su di te…”

Cavoli, di chi saranno? Dove avranno preso informazioni su di me? Chi gliele ha date? Spero non quello del personale dell’azienda di ieri, era davvero indispettito! Se ho fortuna magari è l’impiegata di quel concorso pubblico di lunedì, mi ha preso in simpatia… O era martedì? Cavoli, oramai ho perso il conto, se penso che nemmeno mi ricordo quando ho fatto la domanda per questo posto, boh, magari è stata una segnalazione del tizio che mi ha provinato  un mese fa, la struttura è nel palazzo a fianco, ho perso il pomeriggio a spargere curriculum in tutti gli uffici, dodici piani in tre ore… Ne è valsa la pena allora!

“Bene, anche medico e assistente sociale hanno dato pareri positivi… per me sei ok!”

“DAVVERO? Splendido! Non se ne pentirà… Stai sicura! Cavoli, sono così felice! Era un anno che cercavo, gli ultimi mesi credevo di impazzire, ma ora ce l’ho fatta!”

“Ahah, dai, siamo qui per questo, ti mostro i tuoi compagni di stanza.

Ragazzi, questo è il nuovo arrivato, si sistemerà nel letto di mezzo, salutatelo!”

“Ciao, siete qui da tanto? Io inizio oggi, non vi preoccupate andremo d’accordissimo!”

“Ciao, come è andata la valutazione del nuovo arrivato?”.

“Bene, il ragazzo ha le capacità per stare in comunità, ma gli ci vorrà del tempo per tornare pienamente nelle sue facoltà mentali”.

“Ah, un altro psichiatrico?”.

“Sì, l’ennesimo ragazzo bruciato dallo stress e dall’ansia da colloquio. E’ il terzo da quando sono qui ”.

“Che schifo. Fino a poco tempo fa arrivavano gli esauriti per il troppo lavoro, adesso non gli concedono nemmeno quello”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...