Alle mie Madri e alle porte in faccia

A chi ha il cuore saldo e nella confusione più totale conserva il senso della responsabilità rivolgo tutta la mia stima. A chi continua a dare valore alle cose che lo meritano indipendentemente dalle folate di vento che sconvolgono la sua vita. A chi non si cura troppo delle ondate, delle tendenze e delle propensioni degli altri, ma ne cerca di capire il valore e si comporta di conseguenza, tenendo sempre in mente la propria idea, morale o inclinazione che sia. A chi l’equilibrio senza troppe balle lo trova, non perché è più intelligente, più dotato o più brillante, ma perché le ha provate tutte, con pazienza, passo dopo passo, ferita dopo ferita… Questo genere di persone meritano il massimo rispetto. Non certo i virtuosi, i supertalenti, i geni sedicenti demoniaci, nati grandi e mai cresciuti. Ma ci sono (fortunatamente) troppe cose che possono essere spiegate in mille modi, con serio impegno e determinazione, ma che non potranno mai essere chiare se non sgorgheranno direttamente dall’interno della persona in questione. Cose che bisogna capire da soli, spesso ricevendo impulsi da molte e diverse sorgenti, leggendo, camminando, cadendo in bicicletta, litigando, prendendo treni, riparando valige rotte, girando, viaggiando, rimanendo impantanati in un fosso. Solo allora, quando l’intuizione nasce spontaneamente dal soggetto in questione, è allora che tutto quello che si è sentito, i discorsi chiari solo a metà, i comportamenti inconcepibili e le risposte incomprensibili di chi già aveva capito diventeranno piano piano significativi, densi di verità e di scrupolo. Diventeranno ragionevoli, coerenti, mentre prima erano ermetici e stagnanti nella loro parziale evidenza, diventeranno cose comprensibili solo mediante l’uso del Buon Senso, oh che meraviglia il Buon Senso, quanta salute, quanto robusto, semplice e genuino vigore! Peccato solo che a volte quella che si crede essere Forza diventa la debolezza peggiore, peccato che a volte del buon senso rimanga solo l’involucro, la falsa parvenza, la scatola impolverata con la scritta rossa sgargiante “Buon Senso”, e dentro niente. Per questi motivi, chi arriva a trovare l’equilibrio senza perdersi d’animo, chi non lo trova e ne è consapevole, ma continua a cercare imperterrito, chi l’ha trovato e continua a cercare comunque perché mai con certezza saprà di essere giunto alla meta, chi viaggerà tutta la vita col desiderio di colmare i propri occhi di visioni pur sapendo che non potrà mai riempirsi abbastanza, che ci sarà sempre qualcosa di nuovo da vedere, qualcosa di sconosciuto da non capire, da odiare, da amare e da tradire, chi continuerà a dare fiducia pur essendo stato violato, non in nome di una morale dominante o di una fede sciocca, ma in nome della vita, chi ti guarda con il cuore negli occhi, come diceva Pasolini, anche se non può essere certo di chi sei, di quanto bene o quanto male potenzialmente potresti portare, chi si ingegna, chi trova la forza partendo da zero per ricominciare a suonare dopo anni di malsano silenzio e chi ha smesso di fingere, ha trovato se stesso in fondo ad un fosso e ha deciso di non passare oltre ma di fermarsi e ricostruire ancora una volta un palazzo che è già caduto tante volte, ma non basta questa consapevolezza a concedergli di costruire male, senza entusiasmo e senza voglia, a queste persone va tutta la mia ammirazione. Mai fermarsi, mai smettere, mai dire basta provare, basta sbagliare, basta ricominciare, basta sognare. Anche se odieremo le nostre creazioni, se rinnegheremo le nostre scelte, rimpiangeremo di non essere stati buoni zitti e fermi, anche se non capiremo più niente, esattamente in quel momento saranno proprio le cose alle quali avremmo voluto dire basta che ci salveranno.

Per questo, ancora una volta, restiamo umani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...